Mi sono reso conto di aver sbagliato e ho trovato l’ennesima svolta!

In questo periodo, tra un esame e un altro, ho avuto modo di pensare a cosa ha rappresentato quest’ultimo periodo per me e la risposta che mi sono dato è: l’ennesima svolta!
Dopo la svolta universitaria di ottobre ero pieno d’entusiasmo e in effetti sarei bugiardo se affermassi il contrario in questo momento tuttavia, siccome il mio percorso di studi non è la mia unica ragione di vita, altre cose sono cambiate e mi hanno dato modo di riflettere e di aggiustare il tiro.
Ho chiuso da coniglio la mia relazione, ho conosciuto persone nuove e ho realizzato che questo mio blog non mi ha mai rispecchiato fino in fondo.
E’ l’ultimo punto, questo mio blog, quello di cui vorrei parlare in particolare: tutto era partito come una voglia di scrivere e parlare di quello che trovavo d’interesse rielaborando una riflessione che esprimesse un po’ anche il mio punto di vista… beh ho fallito e il motivo è semplice: la natura stessa dei social network permette a tutti, indistintamente e indiscriminatamente, di esprimere il proprio pensiero, la propria opinione senza la paura che essa sia avvalorata da un fondo di verità.
Avevo puntato molto su questo topic per sviluppare le mie produzioni testuali perché ero fermamente convinto che avrei trovato un appiglio per raggiungere un audience valida: mi sono sbagliato, mi sono arenato e ho smesso di scrivere.
Ho smesso di scrivere perché non avevo stimoli: perché scrivere se non interesso ma soprattutto mi sono reso conto di essere il primo a cui non interessa e non appassiona ciò di cui scrivo?!
Pari passo a questo mio arenarmi ho trovato un vero sfogo nella fotografia a livello amatoriale e ho iniziato a coltivare un input artistico datomi dal mio percorso di studi: il cinema.
Ho iniziato, un po’ per imposizione formativa un po’ per curiosità, a divorare film. Li guardavo e li guardo in con voracità, mi sento affamato di storie e riesco quasi sempre ad immergermi in essi come se fossi un protagonista.
Ho riscoperto l’emozione di poter cambiare prospettiva e di essere partecipe di un arte perversa.
Parlerò di questo d’ora in poi senza l’oppressione di dover piacere a qualcuno.

 

Se volete vedere alcune delle foto che ho scattato potete visitare il profilo Instagram al link –> https://www.instagram.com/mgshooticationblog/?hl=it o digitando su Instagram l’hashtag #mgshootication

Potete inoltre seguirmi su Facebook sul mio profilo personale Manuel Ghezzi e sulla mia pagina MGShootication.com al link –> https://www.facebook.com/ManuelGhezziShootication/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...